GLOSSARIO SEMPLIFICATO DEI TERMINI TECNICI
In materia di :
NOBILITAZIONE DEI TESSUTI
QUALITA' DELLE LAVORAZIONI
DEPURAZIONE BIOLOGICA DEI REFLUI LIQUIDI

Innanzitutto … Che cos'è la NOBILITAZIONE DEI TESSUTI : Le imprese che danno corpo al settore industriale della Nobilitazione Tessile si occupano dei trattamenti di ordine coloristico e chimico fisico necessari per trasformare i manufatti tessili greggi in prodotti pronti per le successive lavorazioni e per l'uso finale.
In generale le operazioni di nobilitazione vengono svolte al fine di modificare una o più delle seguenti caratteristiche, in relazione alle richieste della clientela :
APPARENZA, COLORE, DISEGNO : cioè tutto ciò che sia da riferirsi all'effetto visivo prodotto dalla superficie tessile come, ad esempio, oltre al colore o al disegno, la lucentezza o l'opacità del tessile.
MANO : è la sensazione tattile che un manufatto tessile lascia alla mano che lo tocca. E' definita secondo una gamma piuttosto soggettiva che va dalla mano morbida e cascante a quella craquante,
o ruvida ed aspra, da quella corposa e scattante, a quella rigida.
STABILITA' DIMENSIONALE : cioè la capacità di garantire per lungo tempo l'inalterabilità delle caratteristiche dimensionali del tessuto.
COMFORT FISIOLOGICO : è la caratteristica conferita al tessuto, e quindi al capo d'abbigliamento,
di isolare il corpo umano, così rivestito, dalle variazioni termiche dell'ambiente, assicurando tuttavia la giusta traspirazione della pelle.
STANDARD TECNICI : sono i riferimenti prestazionali che bisogna raggiungere in relazione alle diverse destinazioni d'uso del manufatto tessile, definiti, prevalentemente, per mezzo di test di solidità e resistenza a particolari agenti atmosferici o chimici (es. solidità alla luce, solidità al lavaggio, solidità al sudore, ecc.).
Le operazioni di nobilitazione possono venire richieste ed espletate in diversi punti del ciclo tessile complessivo. Ciò a seconda che si desideri agire in via preventiva sul fiocco o sul filato, o dopo la tessitura, o addirittura sul capo confezionato.
L'intervento a livello di filato, o di tessuto, o di capo d'abbigliamento, comporta una precisa specializzazione degli impianti. Si trovano, per ciò, aziende che tingono o solo il filato, o solo il tessuto,
o solo il capo già confezionato. Inoltre, esistono ulteriori specializzazioni impiantistiche collegate al tipo di fibra tessile (cotone, lana, seta, man-made), nonché alla struttura del tessuto (intreccio ortogonale, maglia, non woven). Per quanto riguarda la dimensione media delle aziende - per lo meno in Italia, e soprattutto per chi opera prevalentemente od esclusivamente per conto terzi - essa si aggira attorno ai 57 dipendenti, con un fatturato medio annuo di 8.550 Milioni di Lire (dati 1994 - 1998).
Si tratta, perciò, di un settore frammentato, e cioè costituito da molte imprese, tutte di piccole o medie dimensioni.
In conseguenza sia della frammentarietà che dell'articolazione specialistica delle imprese, ogni delimitazione sia quantitativa che qualitativa del mercato di sbocco appare difficile, se non arbitraria.
Risulta, altresì, impossibile ogni misura del grado di concentrazione economica del settore, mentre la valutazione del grado di copertura del mercato, ad opera della singola impresa, rimane del tutto soggettiva e in funzione dei rapporti di concorrenza sentiti come più diretti.
I fattori che mantengono la frammentazione del settore sono per lo più da ricondursi alle diseconomie di scala. Tale caratteristica è propria sia del particolare processo produttivo (di tipo job shop) che di quello commerciale, legato ai cambiamenti rapidi della moda, all'alta variantatura degli articoli, realizzati in lotti sempre più piccoli, con tempi di consegna sempre più brevi.
Per ulteriori ragguagli sul settore si rimanda alle notizie contenute nel sito Internet www.ant.it dell'Associazione Nobilitazione Tessile (oggi divenuta Associazione Tessile Italiana). Nel proseguo, i termini tecnici sono quelli d'uso più frequente nel caso della nobilitazione tessile dei tessuti ad intreccio ortogonale (catena/trama) di tipo cotoniero.


APPARENZA, COLORE,
DISEGNO
 
 
ARMATURE DEI TESSUTI
AZOTO
   
BOD
BRUCIAPELO
   
CALANDRATURA
CANDEGGIO
   
CANDEGGIO AL PRATO
COLORIMETRIA
   
COD
COLORANTI
   
COMFORT FISIOLOGICO
DESTINAZIONI D'USO
   
GARZATURA
MANO
   
MANUTENZIONE DEI TESSUTI
MERCERIZZO
   
METAMERISMO
RAMEUSE
   
RESINATURA
SAGGIO DI TOSSICITA' ACUTA
   
SANFOR
SBOZZIMA
   
SIMBOLI DI MANUTENZIONE
SMERIGLIATURA
   
SOLIDITA' DEI COLORI
STABILITA' DIMENSIONALE
   
STANDARD TECNICI
TENSIOATTIVI
   
TESTO UNICO SULLE ACQUE
TINTURA